Produciamo quello che consumiamo

“Produciamo quello che consumiamo” fu uno degli slogan della rivoluzione guidata dal presidente Sankara in Burkina Faso negli anni ottanta. Se caliamo questa lontana realtà alla nostra quotidianità, potremmo dire: “Produciamo almeno una parte di quei beni e servizi che consumiamo”. Certo non siamo in un paese povero come il Burkina Faso. Tuttavia, è ancora lunga la lista di ciò che perfino in città una persona può produrre da sé, parzialmente dissociandosi dallo sfruttamento del lavoro e dell’ambiente. Parliamo di spicchi marginali? Forse no.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.